un breve cenno della mia storia

Sono nata e ho vissuto la mia infanzia a Sant’Antioco, una bellissima isola della Sardegna, tra barche, pescatori e reti.  Questo, credo, abbia  influito sulla mia ricerca e passione per il filet a modano. Il trasferimento a Cagliari con la mia famiglia e l’ esperienza acquisita collaborando nella merceria gestita da mia madre, mi ha portato ad una conoscenza dei filati e di diverse tecniche ed arti creative, la passione per il filet è nata giovanissima quando cominciai ad acquistare le prime riviste di ricamo, sino alla sospirata  ricerca di una maestra di filet. Nel 2002 ho frequentato un corso di rete a modano e del tipico ricamo in  filet sardo, che mi ha letteralmente conquistata . Nel 2007  durante un evento creato dalla provincia di Cagliari ” I talenti e saperi delle donne” ho avuto l’opportunità di  mostrare i miei manufatti in filet sardo  e creare il primo gioiello. L’idea nasce dall’attento esame  dei fiori che sono presenti nel  ricamo, e dalla mia scoperta di alcuni materiali come l’indurente per tessuti.  Dopo aver sperimentato le forme e i colori,  ho creato la prima linea  “In fiore”. Dal 2009 ad oggi ho partecipato a diverse mostre e manifestazioni nel l‘ambito del ricamo, sia in Sardegna che a livello nazionale, dove ho riscontrato un piacevole interesse sia per il filet sardo tradizionale  già molto apprezzato , che per il gioiello che nessuno ancora  conosceva. Ho chiamato questo gioiello in merletto “Trina.” La mia passione per questo merletto tradizionale e per  la sperimentazione continua.  Con l’aiuto dell’associazione culturale Crearte, fondata nel 2012 a Cagliari,  mi auguro di  contribuire anche alla diffusione di questa antica tecnica.

Tutti i modelli e il logo sono registrati alla camera di commercio ufficio marchi e brevetti.

Maria Porcu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *